Home » Notte Blu, Monti (IX Commissione Casa e Famiglia): “Con i Biologi per progettare, insieme, il futuro della sanità lombarda”

Notte Blu, Monti (IX Commissione Casa e Famiglia): “Con i Biologi per progettare, insieme, il futuro della sanità lombarda”

di admin
520 views

“Con i Biologi per progettare, insieme, il futuro della sanità lombarda”. Lo ha sottolineato Emanuele Monti, presidente della IX Commissione Sostenibilità sociale, casa e famiglia della Regione Lombardia, intervenendo alla “Notte Blu dei Biologi lombardi“, l’evento organizzato dall’Ordine dei Biologi della Lombardia (presieduto dal dott. Rudy Alexander Rossetto) e dal Consiglio regionale lombardo (presieduto dal dott. Federico Romani), lo scorso venerdì 17 novembre, nell’auditorium “Gaber” del grattacielo “Pirelli” di Milano. Più di un evento: si è trattata di una vera e propria convention alla quale hanno preso parte circa 300 tra biologi, rappresentanti delle professioni sanitarie, del mondo dell’associazionismo e delle istituzioni (Regione, Arpa, Coni, università e terzo settore): tutti uniti per festeggiare il primo anno di vita dell’OBL. Proprio il presidente Monti, insieme con il “numero uno” dell’Ordine lombardo, il dott. Rossetto, ha avuto l’onore di “tagliare”, simbolicamente, il nastro dei lavori dell’appuntamento meneghino. “È un grande onore, per me, aprire la ‘Notte Blu’ ed è con piacere e orgoglio che ospitiamo i Biologi nella nostra casa, la casa di tutti i lombardi” ha esordito Monti portando “i saluti ed i complimenti del vicepremier Matteo Salvini a tutti i presenti”. Visibilmente soddisfatto, l’esponente del “Pirellone” ha indicato proprio nella straordinaria festa dei Biologi una “serata di confronto e di mero approfondimento” con i “camici bianchi”. Il presidente della IX Commissione ha poi esteso i “complimenti per la straordinaria organizzazione” della Notte Blu al “presidente Rossetto” con il quale, in tutti questi anni, “la collaborazione non si è mai fermata”. Una collaborazione frutto di una “stretta sinergia, quella in atto tra Regione Lombardia e mondo dei Biologi, rimasta grandissima” ha ribadito ancora Monti, ricordando come in tutti questi anni “Palazzo Pirelli” da una parte ed ente di rappresentanza professionale dei Biologi dall’altra, hanno “lavorato assieme, ad esempio, nel campo della vaccinazione ma anche in quella della prevenzione per un percorso che è solo all’inizio e che va rafforzandosi sempre più, in prospettiva”. Con i Biologi, ha precisato l’esponente politico: “abbiamo fatto un percorso insieme per valorizzare una figura centrale non solo per il sistema di cure, ma anche per la stessa Regione Lombardia. Abbiamo lavorato e ragionato assieme”. “I Biologi – ha proseguito Monti – rappresentano tanto per la Lombardia ed è un piacere prendere parte alla loro straordinaria festa”. Insomma: “il ruolo dei Biologi – ha rilanciato Monti – è preziosissimo e proprio per questo lo abbiamo inserito nella legge di riforma della sanità lombarda di cui sono stato relatore nella scorsa legislatura”. E a proposito dell’eventuale aiuto che i biologi vaccinatori potrebbero fornire per il vaccino antinfluenzale, rispondendo ad una domanda del presidente Rossetto, Monti ha replicato: “certo, possono essere di aiuto e di supporto. Questo perché i Biologi sono figure importantissime e centrali. Sono il modo migliore di rappresentare i Lombardi perché fanno e portano avanti le cose in maniera concreta”.

Da sinistra: Emanuele Monti, Vincenzo D'Anna, Rudy Alexander Rossetto ed Isabella Tovaglieri
Da sinistra: Monti, D'Anna, Rossetto e Tovaglieri
Emanuele Monti
Il presidente Monti
Monti e Rossetto sul palco
Rossetto e Monti
D'Anna, Monti e Tovaglieri

Articoli correlati

Lascia un commento