Home » A Bari l’evento formativo sulla “Sicurezza alimentare ed ambientale”. L’intervento del presidente Rossetto (OBL) sul “ruolo dei Biologi”

A Bari l’evento formativo sulla “Sicurezza alimentare ed ambientale”. L’intervento del presidente Rossetto (OBL) sul “ruolo dei Biologi”

di Ufficio Stampa
925 views

Ha puntato sulla “necessità di istituire collaborazioni a più livelli” tra “enti, Ordini professionali ed istituzioni” il dott. Rudy Alexander Rossetto, presidente dell’Ordine dei Biologi della Lombardia, ospite della tavola rotonda “allestita” a Bari, lo scorso 16 dicembre, in occasione del convegno formativo “La sicurezza alimentare ed ambientale: il ruolo dei biologi per la sostenibilità” promosso e organizzato dall’OdB Puglia-Basilicata, dal Centro di Eccellenza di Ateneo per la Sostenibilità e dal Centro Interdipartimentale Cibo in Salute dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro. L’evento, tenutosi nella sala convegni “Alessandro Ambrosi” della Camera di Commercio del capoluogo pugliese, ha posto l’accento sul rapporto non più scindibile fra sicurezza alimentare ed ambientale, sottolineandone gli effetti sul nostro stato di salute e il ruolo che il settore agro-alimentare riveste per le economie locali, nazionale ed europea.

L’INTERVENTO DEL PRESIDENTE ROSSETTO (OBL)
“Molte volte – ha detto il dott. Rossetto nel suo intervento – la scienza corre molto più velocemente rispetto alle leggi ed alle normative e questo costituisce un freno incredibile. Ne deriva, infatti, che se le istituzioni non si parlano tra loro avremo un problema anche a livello di gestione”. Da qui, dunque, l’urgenza e la necessità di intervenire, ma “come facciamo a farlo lavorando da soli oppure solamente con le istituzioni?” si è chiesto il presidente dell’OBL aggiungendo che: “bisogna sì lavorare ma occorre farlo in gruppo, in equipe. Un po’ come stiamo facendo in Lombardia dove stiamo portando avanti due lavori importanti. Uno, nel campo della formazione, in unione e collaborazione con l’Agenzia regionale di protezione dell’Ambiente e l’altro con il nucleo antisofisticazione dell’Arma dei Carabinieri il cui apporto e contributo nel versante dei controlli della filiera alimentare non sarà mai sottolineato abbastanza”.

IL RUOLO DEL BIOLOGO DI COMUNITA’
Anzi, ha sottolineato ancora Rossetto: “proprio in questo speciale comparto la sinergia tra forze dell’ordine e Biologi esperti nel ramo alimentare ed in quello della nutrizione si fa quantomai vitale”. Come biologi, però, ha proseguito il “numero uno” dell’OdB lombardo “ci stiamo impegnando non poco anche in materia di sostenibilità ambientale e, più a trecentosessanta gradi, nel campo della prevenzione sanitaria intesa un po’ a tutti i livelli”. Ancora e sempre in Lombardia, “visto che sempre più spesso si parla della figura del Biologo di comunità – ha rimarcato Rossetto – ci stiamo impegnando, come Ordine professionale, per l’inserimento di tanti nostri colleghi nelle Case di Comunità dove sempre più ‘camici bianchi’ potranno operare in stretta sinergia con i rappresentanti delle altre professioni sanitarie fornendo un contributo prezioso che potrà spaziare dal settore della nutrizione fino a quello della vaccinazione e delle analisi cliniche di laboratorio a conferma dell’importanza e della centralità dei Biologi nel Servizio Sanitario Nazionale“.

IL CONFRONTO CON IL COMANDANTE DEL NAS
In particolare, tra la prima (mattutina) e la seconda (pomeridiana) sessione dei lavori del convegno, il presidente Rossetto si è intrattenuto a parlare con il capitano Alessandro Dell’Otto, comandante del Nucleo Carabinieri Antisofisticazioni e Sanità (NAS) di Bari e Bat, avendo con lui un proficuo confronto di idee e valutazioni lungo l’asse Milano-Bari. Insieme i due hanno parlato anche dei controlli effettuati sugli oleifici milanesi che inviano in Puglia i propri prodotti, oltre che di formazione e di quanto l’OBL sta cercando di fare sul territorio lombardo non solo con l’Arpa Lombardia ma proprio anche in collaborazione con il Nas di Milano dopo gli incontri svoltisi con il comandante del nucleo antisofisticazione meneghino, Filippo Bentivogli, incontrato da Rossetto lo scorso 17 novembre nel capoluogo lombardo in occasione dell’evento la “Notte Blu” dei biologi lombardi.

IL PARTERRE DEL CONVEGNO
Per quanto concerne l’evento barese, con il rappresentante dei biologi lombardi, erano presenti anche: il sen. Vincenzo D’Anna, presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Biologi (FNOB); la dott.ssa Elvira Tarsitano (Università degli Studi di Bari), vice presidente dell’OBPB nonché responsabile scientifico del convegno; il dott. Maurizio Durini, presidente dell’OBPB; il prof. Renato Fani, presidente dell’Ordine dei Biologi della Toscana e Umbria; la dott.ssa Daniela Arduini, presidente dell’Ordine dei Biologi del Lazio e dell’Abruzzo. Con loro sono intervenuti anche la prof.ssa Filomena Corbo, coordinatrice del Centro Interdipartimentale Cibo in Salute dell’Università degli Studi di Bari mentre, impegnata in altro evento istituzionale, ha inviato un messaggio di saluti la prof.ssa Isabella Pisano, presidente del Centro d’Eccellenza di Ateneo per la Sostenibilità dell’Università barese; sul palco sono saliti pure l’on. Patty L’Abbate, vice presidente della VIII Commissione parlamentare Ambiente della Camera dei Deputati; il dott. Domenico Laurendi, presidente dell’Associazione Italiana Biologi e la consigliera regionale Lucia Parchitelli (III Commissione Sanità della Regione Puglia). Tutti sono stati “seguiti” dal saluto inviato ai presenti dalla presidente della Camera di Commercio di Bari, Luciana Di Bisceglie.

LE DUE SESSIONI DEI LAVORI
Come detto, l’incontro è stato suddiviso in due sessioni. La prima, incentrata sulla “tutela della salute ed il ruolo dei controlli”, è stata affidata alla “regia” della dott.ssa Antonia Console, consigliera e coordinatrice del gruppo di lavoro Sicurezza alimentare ed ambiente dell’Ordine dei Biologi della Puglia e della Basilicata. La dott.ssa Daniela Arduini (OBLA) ha invece moderato la seconda sessione (quella pomeridiana) dedicata al tema della “sicurezza alimentare ed ambientale per la tutela della salute” che ha visto, tra gli altri, anche l’intervento del capitano Dell’Otto (NAS) e di numerosi e qualificati Biologi e Dirigenti Biologi, tra cui esponenti di primo piano della Federazione Nazionale Ordine dei Biologi, come il dott. Diego Virgone e la dott.ssa Elena Deluca.

L'intervento del presidente Rossetto al convegno di Bari
L'intervento del presidente Rossetto
Il tavolo dei relatori
La platea
Durini (OBPB), Rossetto (OBL) e Fani (OBTU)
Laurendi, Durini, Rossetto e Fani
Scambio di battute tra il capitano Dell'Otto (Nas) e il presidente Rossetto (OBL)
Il capitano Dell'Otto (Nas) e il presidente Rossetto (OBL)
Primo piano di Dell'Otto e Rossetto
Rossetto e Dell'Otto
Foto di gruppo dei partecipanti al convegno
Altra foto di gruppo

Leggi l’articolo di Puglia Live dedicato all’evento

Articoli correlati

Lascia un commento