Home » Oggi è la Giornata Mondiale contro l’abuso e il traffico illecito di droga: l’impegno dell’OBL con il “Progetto Scuola”

Oggi è la Giornata Mondiale contro l’abuso e il traffico illecito di droga: l’impegno dell’OBL con il “Progetto Scuola”

di Ufficio Stampa
180 views

Oggi, mercoledì 26 giugno, è la Giornata Mondiale contro l’abuso e il traffico illecito di droga. Si tratta di una ricorrenza istituita dall’Assemblea delle Nazioni Unite nel 1987 con l’intento di rafforzare le azioni di prevenzione contro il consumo di stupefacenti come investimento necessario al benessere dei bambini e dei giovani, delle famiglie e delle comunità. Azioni importanti e radicali, che devono partire dal basso, come ad esempio nelle scuole, per trasmettere l’importante messaggio che il consumo di droghe è distruttivo per l’essere umano.
Proprio secondo un’ottica focalizzata alla prevenzione, ha preso forma il “PROGETTO SCUOLA” che ha portato i Biologi nelle realtà scolastiche di ogni ordine e grado. Si tratta di un’iniziativa voluta e realizzata dall’Ordine dei Biologi della Lombardia, su impulso del suo presidente, il dott. Rudy Alexander Rossetto, il quale, in prima persona, ha svolto presso le classi medie secondarie di diversi istututi scolastici della Regione, giornate integrative che hanno visto il coinvolgimento di oltre 5.000 alunni con i rispettivi genitori, dal titolo “Dipendenze: effetti sull’organismo (droghe, alcool, fumo)“. Durante questi incontri didattici (in aula i discenti e attraverso webinar i genitori) si sono evidenziati, dal punto di vista biologico, quelli che sono i danni provocati dall’assunzione di droghe nell’organismo; abitudini che, se non interrotte in tempo, possono anche condurre alla morte del soggetto che ne fa uso. Tema non semplice da affrontare e da esporre a ragazzi di 13 anni, che attraversano un’età delicata e di transito, durante la quale ci vuole un attimo a farsi attrarre dalle mirifiche illusioni che le droghe proiettano nell’immaginazione di un adolescente in lotta con sè stesso e con il mondo, ma che il presidente Rossetto, in veste di docente, ha saputo affrontare e sviscerare con minuzia, accortezza e professionalità.

Articoli correlati

Lascia un commento