Home » Sport Plus, tra qualità, eccellenza e professionalità: al Rimini Wellness 2023 il workshop della Ciwas. OBL e Ifo stipulano accordo di collaborazione

Sport Plus, tra qualità, eccellenza e professionalità: al Rimini Wellness 2023 il workshop della Ciwas. OBL e Ifo stipulano accordo di collaborazione

di admin
1,3K views

Sport Plus: tra qualità, eccellenza e professionalità. Se ne è parlato venerdì 2 giugno, nel corso del Rimini Wellness 2023, l’appuntamento internazionale dedicato all’ecosistema del mondo wellness in corso di svolgimento (1-4 giugno) negli spazi del Rimini Fiera.

IL PRESIDENTE ROSSETTO (OBL) AL WORKSHOP CIWAS
L’occasione del dibattito è stata data dal workshopCentri per la Salute” con relativo focus, appunto, dedicato alla “ricerca Sport Plus“, organizzato dalla Confederazione Italiana Wellness e Attività Sportive per la Salute (Ciwas), al quale ha preso parte, in qualità di relatore, anche lo stesso presidente dell’OBL, dott. Rudy Alexander Rossetto (l’invito a partecipare alla tavola rotonda è arrivato dal presidente della Ciwas Andrea Pambianchi ed è stato prontamente accolto dal rappresentante dei Biologi Lombardi. Tra l’altro l’OBL ha anche concesso il patrocinio non oneroso al “talk”).

I RISULTATI DELLE RICERCHE
In quell’ambito il dott. Paolo Menconi, presidente dell’International Fitness Observatory (Ifo), ha presentato le ultime ricerche effettuate in Italia nelle quali sono stati raccolti e analizzati oltre 85.000 dati (con 1.050 indicatori) con ben 270 report pubblicati. Ebbene, tra i tantissimi elementi emersi, come ci ha tenuto a spiegare Menconi, sono venute fuori indicazioni estremamente importanti: l’81% dei proprietari e manager di club e palestre italiane ritiene, infatti, che sinergie nel mondo della salute e dello sport debbano e possano essere incentivate per dare un forte impulso al settore.

PAROLA D’ORDINE: PROFESSIONALITA’
Questo dato, ha continuato il dott. Menconi, ben si sposa con un altro elemento scaturito da un’altra ricerca condotta su un vasto campione di iscritti ai vari club italiani, nella quale si è evidenziato come il 94.4% degli intervistati dichiari di ritenere estremamente importante la professionalità degli staff, dei trainer e degli specialisti che sono chiamati ad operare all’interno di quelle stesse strutture.

ACCORDO DI COLLABORAZIONE IFO-OBL
Da qui, proprio nell’ottica di mirare all’eccellenza della professionalità erogata in centri e palestre, tra l’International Fitness Observatory e l’Ordine dei Biologi della Lombardia, rappresentato dal suo presidente, il dott. Rudy Alexander Rossetto, è nato un accordo di collaborazione con il quale, attraverso ricerche specifiche, si vuole mirare ad approfondire aspetti e opportunità utili alla creazione di più stretti legami tra club italiani e specialisti della nutrizione qualificati e certificati, appartenenti all’OBL.

OBIETTIVO: CULTURA DI ECCELLENZA
Ciò che è emerso, d’altronde, è l’esistenza di una realtà molto variegata e dinamica, nella quale il settore dello “Sport Plus” ha ampi margini di crescita. Affinché ciò accada, però, occorre una cultura rivolta alla qualità, all’eccellenza ed alla professionalità di tutti gli operatori: sarà questa, infatti, l’arma vincente per dare un forte sviluppo a tutto il comparto.

PAMBIANCHI (CIWAS): L’IMPORTANZA DELLA RICERCA
Dal canto suo, nel corso del worwkshop, il presidente della Ciwas, dott. Andrea Pambianchi, ha espresso la propria soddisfazione per l’impatto positivo dei dati della “ricerca Sport Plus” relativamente ad attività che “da subito – ha sottolineato – stanno dimostrando di potersi rivelare strumenti di grande utilità per le numerose realtà nel settore”. “Questi stessi dati – ha aggiunto – stanno contribuendo ad una migliore interpretazione del comparto, portando ad una serie di risultati a dir poco significativi”.

IL RUOLO DEI BIOLOGI
A tal proposito, tra le organizzazioni che hanno già tratto vantaggio dai risultati della ricerca, l’Ordine dei Biologi della Lombardia si è distinto particolarmente. Non a caso il presidente dell’OBL Rudy Alexander Rossetto ha accolto con entusiasmo l’opportunità di utilizzare quegli stessi dati per “valutare e ottimizzare le attività dei Biologi in tutta la regione”. “Ciò dimostra l’ampia portata e l’applicabilità delle informazioni fornite dalla ricerca Sport Plus, che si estendono anche ben oltre il settore del wellness” ha fatto notare il rappresentante dei Biologi lombardi.

il Biologo potrebbe essere fondamentale nei club a favore della salute all’interno dei centri sportivi, ribadisce il presidente Rossetto, non solo nutrizione ed alimentazione, sul piano di prevenzione, in tema di salute (così come i disturbi alimentari), l’educazione alimentare per un sano e corretto stile di vita, ma anche impiegato nella formazione ai Trainer delle palestre, cercando di scansare alcuni falsi miti ( pericolosi) che nel mondo sportivo, a tutela degli utenti, sopratutto dei piu giovani, che devono essere formati ed informati dei rischi che corrono a seguire anche eventuali consigli su integratori e nutrizione da figure professionali non autorizzate.

Possibilità di avere nei centri sportivi un Biologo, che possa occuparsi di HACCP sempre più comuni sono i bar e ristoranti all’interno dei club, controllo di aria e acqua ( anche e soprattutto nei casi di club con piscina ) potrebbe essere utile e conveniente avere una figura così poliedrica, come i Biologi ha continuato Rossetto.

SINTONIA DI VEDUTE
In particolare, il presidente Pambianchi e il presidente Rossetto hanno già avuto modo di “scambiare” idee e progetti relativi all’applicazione pratica dei dati emersi dalla ricerca Sport Plus. Entrambi inoltre si sono detti convinti che “l’adozione di queste informazioni possa portare, alla lunga, benefici significativi alle rispettive organizzazioni ed all’intero settore del benessere”.

LA MISSION DELLA CIWAS
La Ciwas, nella sua missione di promuovere e sviluppare il settore wellness, si è impegnata a continuare a sostenere e diffondere l’utilizzo dei dati provenienti dalla ricerca Sport Plus. Il presidente Pambianchi ha anzi auspicato che “l’entusiasmo suscitato dai risultati della ricerca possa ulteriormente diffondersi, coinvolgendo sempre più attori del settore wellness”. “In questo modo – ha concluso – si potranno ottenere ulteriori progressi e innovazioni, favorendo una crescita sostenibile e il benessere collettivo”.

Molto altro verrà esposto dopo vari sondaggi che partiranno sia nei club italiani che IFO osservatorio, agli iscritti dell’Ordine dei Biologi Lombardia ed ai club afferenti alla confederazione italiana Wellness e salute (CIWAS).

 

Nella foto, da sinistra: Andrea Pambianchi (Ciwass), Paolo Menconi (Ifo) e Rudi Alexander Rossetto (OBL)

Altre foto:

Articoli correlati

Lascia un commento