Home » A Sesto San Giovanni la XII edizione del congresso dedicato a “Nutrizione e neurodegenerazione”. L’intervento del presidente dell’OBL Rossetto

A Sesto San Giovanni la XII edizione del congresso dedicato a “Nutrizione e neurodegenerazione”. L’intervento del presidente dell’OBL Rossetto

di Ufficio Stampa
549 views

clicca qui per il video dell’intervento del presidente Rossetto https://youtu.be/a98mim74tWc

”Occorre collaborazione tra le figure sanitarie perché il fine ultimo delle nostre professioni deve essere sempre il benessere del paziente”. Lo ha detto il dott. Rudy Alexander Rossetto, presidente dell’Ordine dei Biologi della Lombardia, nel corso del suo intervento per i saluti istituzionali al congresso nazionale B&M 2023 dedicato a “Nutrizione e neurodegenerazione, giunto quest’anno alla XII edizione, svoltosi il 10 e l’11 maggio scorsi, nei locali del Grand Hotel Villa Torretta Collection by Hilton a Sesto San Giovanni (Milano). L’evento, organizzato proprio con il patrocinio dell’Ordine dei Biologi della Lombardia oltre che dell’Omceo Milano, ha fornito l’occasione per avviare un approfondito confronto sulle tematiche più attuali in materia di alimentazione e nutrizione, potendo contare, tra l’altro, su un parterre di relatori di fama nazionale e internazionale. Oltre a portare i saluti del Consiglio e di tutto l’OBL, il dott. Rossetto ha rimarcato l’importanza per i professionisti in “camice bianco”, di lavorare in maniera congiunta “per il bene comune del paziente che, prima di essere tale, ricordiamolo sempre, è una persona”. Forse, ha sottolineato Rossetto: “è questo il momento buono per smetterla, una volta e per tutte, di lavorare per compartimenti stagni e cambiare realmente qualcosa”. “Come Ordine lombardo – ha proseguito il rappresentante dei Biologi – siamo qui per la prima volta. Se finora eravamo mancati è perché siamo…neonati. Eravamo, infatti, rimasti l’unico ente sanitario centralizzato su Roma. Poi il Ministero ha imposto giustamente il decentramento e questo ci ha consentito di poterci avvicinare al territorio”. “Oggi – ha spiegato Rossetto – siamo presenti non solo in termini di patrocinio (cosa che, tra l’altro, abbiamo concesso con orgoglio ad un evento così importante), ma anche proprio per quanto concerne gli interventi, con colleghi che sono stati chiamati a cimentarsi come relatori scientifici ed altri che invece sono presenti in sala come discenti. Un segno importante per noi”. “Pensiamo poi – ha rimarcato Rossetto – ai Biologi che sono stati chiamati a collaborare a 360 gradi nella Nutrizione, un campo dove ci sono patologie che non possono più essere affrontate da sole ma che vanno gestite congiuntamente. In tal senso il confronto tra Biologi e Medici diventa fondamentale”. Proprio in materia di Nutrizione, ha sottolineato ancora il dott. Rossetto “esistono buchi normativi che non vanno trascurati”. Buchi, ha chiarito il presidente dell’OBL, scaturiti “dalla mancanza di specifiche interpretative, che danno poi luogo a fraintendimenti e vere e proprie ‘invasioni di campo‘ che invece dovrebbero essere normate e risolte trovando una via comune e collaborativa perché, lo sottolineo ancora una volta, il fine ultimo di tutti i nostri sforzi deve essere sempre e solo quello dello tutela del benessere del paziente”. Proprio di recente, ha proseguito il dott. Rossetto: “mi è giunta, da parte dall’Ordine dei Medici, la segnalazione di un Biologo Nutrizionista che aveva prescritto le analisi del sangue ad un proprio paziente. Bene. Tutti sappiamo che noi Biologi non possiamo prescrivere tale tipo di esami e neanche possiamo avere accesso alla cartella sanitaria. Però c’è sempre una linea sottile tra i vari casi che non può essere sottaciuta. Mettiamo l’esempio di un soggetto diabetico che si rivolge ad un Nutrizionista per avere un piano nutrizionale. In un caso del genere come si può operare senza sapere che tipo di patologie ha il nostro paziente?”. Ecco, ha aggiunto Rossetto: “è proprio su questi casi che dobbiamo confrontarci per trovare una strategia comune nell’esclusivo interesse della tutela del benessere del paziente e delle categorie che rappresentiamo”. In ogni caso: “l’OBL adesso c’è ed è disponibile a rafforzare la propria collaborazione con questo congresso che è di grandissimo spessore e di altissimo livello” ha concluso il dott. Rossetto dicendosi felice del fatto che un evento del genere si sia svolto “in Lombardia, regione trainante in termini di crescita del ‘professionismo’ delle figure sanitarie del nostro Paese”.

Pubblico in sala
I lavori del convegno
Particolare del pubblico
Il dott. Rudy Alexander Rossetto, presidente dell'OB Lombardia
Il presidente Rossetto (OBL) e il dott. Danilo Mazzacane (Ordine dei medici e Odontoiatri di Milano) a confronto
Ancora Rossetto e Mazzacane
La dott.ssa Michela Barichella
Il dott. Danilo Mazzacane nel suo intervento
Il palco dei relatori

Articoli correlati

Lascia un commento