A Segrate la…sfida tra docenti della Scuola Regionale dello Sport del CONI Lombardia

Quando sport e scuola vanno a braccetto. Lo scorso 3 dicembre negli spazi del Centro G. B. Curioni (Rugby Milano), in via Circonvallazione (Idroscalo, 51), a Segrate (MI), i docenti della Scuola Regionale dello Sport del CONI (comitato regionale) Lombardia hanno dato vita ad una sana e divertente giornata all’insegna del “divertimento agonistico“. Per una volta, infatti, sono stati proprio loro a giocare indossando la tuta e calzando un paio di scarpe sportive. Diverse le attività messe sul tappeto, alcune più dinamiche, altre più statiche: tutte “organizzate” da un team building di alto livello, che non ha fatto mancare “elettricità” alla contesa. Tre, complessivamente, le squadre che si sono sfidate. Alla fine ha vinto quella Blue. Il programma si è concluso con le premiazioni alla presenza del presidente del CONI Lombardia dott. Marco Riva. Giochi a parte, la giornata di Segrate ha visto, tra gli altri, gli interventi del dott. Rudy Alexander Rossetto, presidente dell’Ordine dei Biologi della Lombardia; della dott.ssa Adriana Lombardi direttrice scientifica SRDS CONI Lombardia (la quale, come il dott. Riva, si è complimentata con il dott. Rossetto per la sua recente elezione alla guida dell’OB regionale) e di Tomaso Maria Parrini in rappresentanza dell’ASD Rugby Milano. Come gran finale, la tappa di Segrate ha regalato un bel…pranzo che ha visto i docenti dello sport tutti insieme appassionatamente.

LE PAROLE DEL PRESIDENTE ROSSETTO
“Sono lieto di aver preso parte a questa iniziativa in qualità di ospite del presidente Riva oltre che in rappresentanza di tutti i biologi lombardi” ha commentato il presidente Rossetto. “Da sempre presente nel mondo dello sport (oltre ad essere docente della Scuola Regionale dello sport del CONI), mi ha fatto estremamente piacere vivere questo momento di interscambio dove si è evidenziata la volontà di portare avanti le collaborazioni fin qui conseguite tra CONI e Ordine dei Biologi, soprattutto per quanto concerne la parte nutrizionale nel mondo sportivo (ma non solo, ovviamente)” ha proseguito il presidente dell’OB regionale. “Si profila ora la volontà di stringere nuove sinergie in vista delle prossime Olimpiadi invernali che saranno ospitate a Milano-Cortina, praticamente in casa nostra! Che i Biologi si tengano pronti per le nuove, grandi opportunità che si intravedono all’orizzonte” ha concluso Rossetto.