Home » A Milano la Consulta degli Ordini Professionali lombardi per “iniziative comuni”. OBL presente con la vicepresidente Bedoni

A Milano la Consulta degli Ordini Professionali lombardi per “iniziative comuni”. OBL presente con la vicepresidente Bedoni

di admin
318 views

Obiettivo: fare sinergia e pianificare iniziative comuni nell’ambito sociale e formativo. Se ne è discusso a lungo alla Consulta degli Ordini Professionali lombardi, organizzata, nei giorni scorsi, dall’Odcec Milano nel capoluogo meneghino. L’evento è stato pensato proprio per gettare le basi di una futura collaborazione. Un’occasione unica, dunque, per gli Ordini, per conoscersi e stare assieme, mirando verso obiettivi comuni e contribuendo, in tal modo, al progresso ed al benessere della comunità professionale, ma anche del territorio e della società nel suo insieme. L’incontro, al quale, per l’Ordine dei Biologi della Lombardia è intervenuta – su delega del presidente, dott. Rudy Alexander Rossetto – la vicepresidente dott.ssa Marzia Bedoni, si è svolto in un clima collaborativo e aperto, dove tutti i rappresentanti dei vari Enti professionali hanno potuto condividere le proprie esperienze così da individuare eventuali aree di interesse su cui concentrare gli sforzi collettivi. Si è dunque parlato di Formazione Professionale Continua, un tasto da sempre caro ai Biologi lombardi, così da esplorare l’organizzazione e l’allestimento di modalità didattiche innovative capaci di garantire agli iscritti, al contempo, la crescita professionale ed il mantenimento delle competenze aggiornate, ma anche di quali azioni si possano mettere in campo per aiutare i giovani professionisti che si affacciano per la prima volta sul mondo del lavoro. Ancora: sul tavolo del dibattito è spiccata la necessità di rafforzare l’impegno a promuovere l’etica e la trasparenza nelle pratiche professionali, garantendo, in tal modo, la fiducia del pubblico nei confronti degli Ordini. Elemento, quest’ultimo, a dir poco vitale per un ente come l’OBL che del rapporto tra i propri iscritti e quanti, tra i cittadini, si rivolgono a loro (pensiamo, solo a mo’ di esempio, alla vasta platea dei nutrizionisti) fa la sua stessa ragione di vita. Alla Consulta, con l’OBL , hanno preso parte anche presidenti e rappresentanti dell’Ordine degli Avvocati, dell’Ordine dei Medici, dell’Ordine dei Fisioterapisti, del Consiglio Notarile, dei Tecnici Radiologi Sanitari, degli Psicologi, dei Chimici, degli Agronomi, dei Farmacisti, delle Ostetriche e dei Veterinari.

Articoli correlati

Lascia un commento