Home » Biologi in cattedra atto secondo: il “progetto Scuola” dell’OBL fa tappa a Sesto Calende

Biologi in cattedra atto secondo: il “progetto Scuola” dell’OBL fa tappa a Sesto Calende

di Ufficio Stampa
1,2K views

Biologi in cattedra atto secondo. Dal 19 al 21 aprile, negli spazi dell’istituto “Ungaretti” di Sesto Calende, si è svolta la seconda tappa del “Progetto Scuola“, l’iniziativa voluta e organizzata dall’Ordine dei Biologi della Lombardia, per diffondere la conoscenza e lo studio delle Scienze Biologiche in classe. Dodici le classi e circa 300 gli alunni, complessivamente, coinvolti.

LA TRE GIORNI DEI BIOLOGI
Suddivisa su tre giornate, al fine di poter incontrare tutte le classi e sezioni della scuola secondaria (prima, seconda e terza media), l’incontro con gli alunni ha visto presenti nuovamente per l’occasione, il dott. Rudy Alexander Rossetto e la dott.ssa Marzia Bedoni, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’OBL. I due rappresentanti dei biologi lombardi si sono intrattenuti a lungo con i giovani studenti ai quali hanno parlato e discusso di Biodiversità, Nutrizione e Dipendenze.

STIMOLO PER LE NUOVE GENERAZIONI
Presenti, in aula, anche la dirigente scolastica, prof.ssa Emanuela Melone e la prof.ssa Sabrina Porrini, docente di Matematica e Scienze. Nel suo intervento, la dott.ssa Melone ha ampiamente ringraziato il dott. Rossetto e la dott.ssa Bedoni per la “bellissima iniziativa che nasce esclusivamente dal desiderio di voler stimolare le ‘nuove generazioni’ a conoscere ed apprezzare l’affascinate e poliedrico mondo della Biologia”.

STUDENTI AFFASCINATI DALLA BIOLOGIA
La professoressa Porrini si è invece rivolta ai ragazzi chiedendo loro cosa ne pensassero degli interventi. “Ci sono piaciuti” è stata la loro risposta. Addirittura in molti, tra i giovani alunni, hanno chiesto “più tempo ancora”. Gli studenti, infatti, avrebbero voluto continuare con la lezione (durata comunque un’ora), perché “interessati ed affascinati della possibilità di poter parlare sia del campo d’azione del biologo sia dell’argomento prescelto”. A proposito di argomenti: in seconda media, l’intervento sull’alimentazione è stato percepito come il più accattivante come metodica di esposizione; i ragazzi di terza invece, hanno chiesto ulteriori approfondimenti sulle dipendenze.

L’ANNO PROSSIMO IL BIS?
Da parte della scuola di Sesto Calende è giunto infine l’invito di poter ospitare i “camici bianchi” dell’OBL anche l’anno prossimo, magari con argomenti nuovi. E’ balenata anche l’idea di poter selezionare i migliori tra gli alunni dell’istituto lombardo, in molti dei quali è emersa la curiosità, ad esempio, nei confronti della biologia forense.

PROSSIME TAPPE MILANO E GOLASECCA
La prossima tappa del “Progetto Scuola” sarà organizzata nell’istituto “Calasanzio” di Milano, “Plesso Negri” di scuola media (incontro sia con i ragazzi che con i genitori) e, in parallelo, alla scuola primaria di Golasecca.

UNIVERSITA’ E PROGETTO TUTORSHIP
L’iniziativa dell’OB Lombardia parte dalle scuole primarie ed è destinata a concludersi con corsi elettivi alle Università e poi con il “progetto tutorship” che accompagnerà i discenti ad affrontare l’esame di Stato per l’abilitazione alla professione di Biologo.

Da sinistra: Bedoni, Melone e Rossetto
Bedoni, Melone e Rossetto
Bedoni e Melone
I ragazzi in classe
A lezione di biologia
Si alza la mano per porre le domande
Ancora una fase dei lavori
Si segue la lezione
Altra visuale della classe
L'albero delle competenze dei Biologi
L'intervento del presidente dell'OBL Rossetto
Ancora il presidente Rossetto
Biologi in cattedra: si spiega

Articoli correlati

Lascia un commento