Mostra “Body Worlds – Il ritmo della vita”, il presidente Rossetto (OB Lombardia) intervistato a Radio Active 20068

Il neopresidente dell’Ordine dei Biologi della Lombardia, dott. Rudy Alexander Rossetto, ha recentemente collaborato alla realizzazione della mostraBody Worlds – Il ritmo della vita” inaugurata lo scorso 4 novembre e attiva fino al 26 febbraio a Milano presso la Galleria dei Mosaici in Stazione Centrale. E proprio per parlare della straordinaria kermesse che accompagna i visitatori in un affascinante viaggio alla scoperta della complessa struttura del corpo umano, venerdì 2 dicembre, alle ore 21:00, Lara Ferri, speaker di Radio Active 20068, ha intervistato il dottor Rossetto per parlare, con lui, delle attrazioni visitabili all’interno della kermesse, attraverso un percorso guidato diviso in sezioni comprendenti sale con corpi interi, altre con singoli organi e slide esplicative o citazioni di grandi studiosi. L’esperienza inizierà con la visione, attraverso un maxischermo appositamente installato, di un filmato in cui si presenta lo stile di vita dell’uomo medio e si riflette sul rapporto fra mente e corpo umano.

BODY WORLDS, BEDONI: «VISIONE DIRETTA DEL CORPO UMANO»
Si ricorda che lo scorso 2 novembre, sia pure in un altro contesto radiofonico, la biologa Marzia Bedoni, a sua volta neo eletta consigliere dell’OB Lombardo (di cui è parte integrante del Consiglio Direttivo in qualità di vice presidente) era stata ospite di Radio Number One (media partner dell’evento), con Miky Boselli e Marco Vignoletti, proprio per parlare della mostra meneghina. Durante l’intervista, la dott.ssa Bedone ha raccontato degli “scandali” che inizialmente ha suscitato la kermesse, nati a causa dell’esposizione di corpi veri. “I vari corpi – ha spiegato la biologa lombarda – sono stati donati sotto volontà dei diretti interessati quando erano ancora vivi”. “La mostra ha anche un grande potere di sensibilizzare, ad esempio è possibile vedere i vari organi sotto gli effetti di alcool o fumo comparati a quelli di persone che invece hanno uno stile di vita sano” ha concluso la biologa.

Clicca qui per saperne di più