Home » Verso gli ordini regionali: più di 150 biologi a Rho (MI) per l’incontro con il presidente dell’ONB D’Anna

Verso gli ordini regionali: più di 150 biologi a Rho (MI) per l’incontro con il presidente dell’ONB D’Anna

di admin
202 views

Tutto esaurito. Quasi come…allo stadio!! Circa 150 biologi provenienti un po’ da tutta la Lombardia, hanno infatti, preso parte all’incontro con il presidente dell’ONB Vincenzo D’Anna, organizzato, lo scorso 25 giugno, a Rho (MI), animando la suggestiva cornice di Villa Scheibler. Un’occasione speciale per discutere, insieme con gli iscritti, del rivoluzionario percorso di rinnovamento intrapreso dalla nuova consiliatura dell’Ordine nazionale, aperta, fin dal giorno del suo insediamento (nel novembre del 2017), alle istanze dei territori, pronta a raccogliere, direttamente in loco, richieste, chiarimenti, punti di domanda ma anche critiche e lamentele.

CONFRONTO CON ISTITUZIONI E PROFESSIONI
Quella di Villa Scheibler, tuttavia, è stata anche l’occasione per misurarsi e confrontarsi con i principali attori della regione lombarda: rappresentanti delle istituzioni, ma anche di altri Ordini delle professioni sanitarie, per fare, con loro, il punto sulle “prospettive” del nascente Ordine regionale dei Biologi e valutare in che modo eventualmente gettare le basi per future collaborazioni o per consolidare quelle già in atto.

CHI C’ERA A VILLA SCHLEIBER
All’evento, moderato dal dott. Rudy Alexander Rossetto, biologo nutrizionista e già vicedelegato dell’ONB in Lombardia, sono infatti intervenuti: Emanuele Monti, presidente della terza Commissione regionale Sanità; Francesco Rastrelli, presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Brescia (intervenuto anche su delega del presidente della Fofi Andrea Mandelli); il professor Mario Mancini, primario di andrologia pediatrica dell’ospedale San Paolo di Milano; i delegati e gli ad di numerosi laboratori di analisi cliniche privati della regione.

I SALUTI DI FONTANA E MORATTI
Presenti, con un contributo video, anche il dott. Massimo Giupponi, direttore generale dell’ATS Bergamo e la dott.ssa Annarosa Racca, presidente di Federfarma Milano, Lodi e Monza Brianza, la quale ha inviato i suoi saluti tramite lettera, così come hanno fatto il dott. Aurelio Filippini, presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche (Opi) di Varese, il governatore della Lombardia Attilio Fontana e l’assessora al Welfare e vicepresidente di Regione Lombardia Letizia Moratti.

BIOLOGI, IN AUTUNNO SI VOTA
Parlando alla platea, nel suo intervento, D’Anna ha toccato l’argomento delle prossime elezioni ordinistiche, previste in autunno, quando la grande famiglia dei biologi italiani sarà chiamata alle urne per eleggere i nuovi Ordini Regionali dei Biologi e la Federazione degli Ordini Regionali dei Biologi.

ELEZIONI, RIVOLUZIONE COPERNICANA
“Se questa delle elezioni non è una rivoluzione copernicana, qual è una rivoluzione copernicana? Se non è un appuntamento storico quello che a novembre porterà a formare l’Ordine regionale lombardo (che farà parte di una Federazione nazionale), qual è un momento storico?”. “Sarete voi a decidere chi saranno i vostri dirigenti” ha detto D’Anna. Voi, ha rimarcato ancora il presidente dell’ONB: “diventerete padroni a casa vostra e mi auguro, la prossima volta, di incontrare qui, seduto al tavolo, per un evento del genere, il presidente dell’Ordine Regionale dei Biologi lombardi. Tocca a voi mettere il primo mattone di un edificio che dovrà essere, poi, consegnato alle future generazioni”.

LOMBARDIA, REGIONE EFFICIENTE
“Avete una Regione efficiente, un territorio ricco, dotato di un sistema sanitario tra i migliori in assoluto. Voi siete la regione trainante per l’Ordine dei Biologi” ha quindi proseguito il presidente dell’ONB invocando una maggiore partecipazione anche da parte degli iscritti lombardi alla vita dell’ente.

ONB VALIDO ALLEATO
“Seguiteci sul sito, consultate l’area riservata, leggete le Pec, le due riviste e le newsletter che vi inviamo. Insomma: vivete l’Ordine, perché se non c’è reciprocità, se manca il dialogo, noi possiamo anche portare…il mare in Lombardia, ma nessuno se ne accorgerà! Se manca l’affezione all’Ordine, ogni sforzo è destinato a diventare inutile. Bisogna capire che l’ONB non è una tassa da pagare bensì un valido alleato per difendere le nostre professionalità e chi vuole minacciare le nostre straordinarie e variegate competenze” ha argomentato D’Anna.

IL “LIBRO BIANCO”
Nel corso della serata, è stato proiettato un video dedicato ai traguardi raggiunti dall’attuale consiliatura dell’Ordine nazionale: “a inizio settembre – ha annunciato D’Anna – invieremo un ‘libro bianco‘ a tutti gli iscritti nel quale ci sarà la rendicontazione del nostro operato. D’altronde, chi ha ricevuto un mandato come il nostro deve poi anche rendere conto di quello che ha fatto”. Sono quindi intervenuti i coordinatori dei tre gruppi di studio (ricerca, bandi di concorso, forense) dei Biologi Lombardi che, a loro volta, hanno dato vita a otto commissioni territoriali.

L’INTESA CON FEDERFARMA
Infine, fra le novità annunciate dal presidente dell’ONB la recente intesa siglata fra Ordine dei Biologi e Federfarma “per collocare, nelle farmacie che lo richiederanno, la figura del biologo per tamponi, vaccinazioni, test analitici rapidi e consulenze nutrizionali”.

La sala gremita
L'intervento del presidente D'Anna
Rossetto e D'Anna
Emanuele Monti
Francesco Rastrelli
Rossetto presenta la serata
Una fase dell'intervento di D'Anna
Particolare del pubblico: Monti e Rastrelli in sala
Ancora Monti e Rastrelli in sala
I biologi in sala
La platea durante gli interventi
Panoramica della sala gremita
Il pubblico in sala
Altro particolare del pubblico
D'Anna, Monti e Rossetto
Mancini, Rastrelli, D'Anna, Monti e Rossetto
I rappresentanti dei gruppi di lavoro

L’articolo del quotidiano “Il Giorno” dedicato all’evento di Rho

Articoli correlati