Sostenibilità ambientale e promozione prodotti locali: la Regione stanzia 1,5 milioni per i progetti di filiera corta

Nell’ambito del Programma di sviluppo rurale, la Regione Lombardia ha stanziato 1,5 milioni di euro per finanziare 8 progetti (19 beneficiari) di filiera corta. Lo comunica, con una nota pubblicata sul proprio sito, l’ente regionale lombardo. Il decreto è stato pubblicato sul Bollettino ufficiale. Per filiera corta si intende un’aggregazione di imprese agricole che si organizza per vendere direttamente i propri prodotti o che si affida a un unico intermediario per raggiungere il consumatore finale.

Scopo del bando era anche quello di promuovere gli accordi di partnership tra imprese agricole per ridurre le fasi di intermediazione commerciale, migliorando la competitività delle aziende della filiera agroalimentare con un collegamento diretto verso il consumatore finale.

I PROGETTI FINANZIATI – Sono stati finanziati progetti volti a ridurre la distanza geografica percorsa dai prodotti agroalimentari e migliorare la sostenibilità ambientale, la sicurezza, la qualità, oltre a promuovere le produzioni locali. Tra gli obiettivi anche quello di orientare le imprese alla domanda del mercato, sviluppando modalità di vendita diretta nuove e diversificate, con lo scopo di aumentare le potenzialità di vendita.