Home » Nutrizione nello sport, successo di visualizzazioni per il live streaming di martedì 16 marzo con gli ospiti Claudio Chiappucci ed Edward Ravasi (video)

Nutrizione nello sport, successo di visualizzazioni per il live streaming di martedì 16 marzo con gli ospiti Claudio Chiappucci ed Edward Ravasi (video)

di admin
159 views

Martedì 16 marzo si è dato il via all’iniziativa della Delegazione Lombardia dell’Ordine Nazionale dei Biologi, intitolata “Nutrizione Sportiva: un approccio integrato”, che ha fatto registrare 550 partecipanti in live streaming e migliaia di utenti che stanno rivedendo l’iniziativa in differita sul canale YouTube Onb TV e sulle pagine ufficiali dell’ONB e dell’ONB Delegazione Lombardia.

Il ciclo di conferenze ha un’impostazione che porta il nutrizionista dalla teoria alla prassi, dall’atleta all’ambulatorio, in un percorso di approfondimento che, seppur incentrato sulle abilità tecniche del nutrizionista, mette al centro la performance dell’atleta e le esigenze specifiche del suo modello prestativo.

In seguito all’introduzione del Presidente dell’Ordine Nazionale dei Biologi e delegato per la Lombardia, sen. dott. Vincenzo D’Anna, il dott. Rudy Alexander Rossetto, organizzatore e vicedelegato della delegazione lombarda, ha introdotto l’ospite Edward Ravasi, ciclista professionista, uno degli scalatori più forti al mondo, del Team Eolo Kometa, che ha preso parte al World Tour, alla Vuelta spagnola e al Giro D’Italia. Edwad ha avuto un grande riscontro tra gli appassionati e tra i colleghi per il suo approccio aperto e coscienzioso, di chi ama lo sport e di chi si prende cura della salute, affidandosi agli esperti del settore.

È proprio su questo leitmotiv che ha fatto la sua apparizione, durante il live streaming, un grande del Ciclismo di sempre: Claudio Chiappucci, soprannominato El Diablo, vicecampione del mondo, ex ciclista su strada e ciclocrossista italiano. Professionista dal 1985 al 1998, vinse una Milano-Sanremo, due Giri del Piemonte, tre tappe al Tour de France e una al Giro d’Italia. Chiappucci ha contribuito in modo saliente alla discussione, con la propria prospettiva, dando uno spaccato su come sia cambiato il modo di allenarsi, ma soprattutto di alimentarsi dai tempi in cui gareggiava a oggi, in cui l’allenamento in “bici” resta parte integrante della sua vita. Chiaro il suo invito, rivolto a tutti i giovani ciclisti, ai genitori e ai preparatori, ad affidarsi ai professionisti della nutrizione, unendosi all’invito di Edward Ravasi, sottolineando l’importanza e i rischi dell’alimentarsi in modo scorretto, in particolare per chi fa della salute e della sua forma fisica un punto di performance, per chi fa dello sport il suo mestiere.

“Ringraziamo questi grandi campioni per il contributo all’interno dello spazio dedicato allo sport di endurance – ha commentato il presidente Vincenzo D’Anna – e speriamo di riaverli presto in live streaming, per dare maggior spazio a questo sport, che tanto appassiona, come hanno dimostrato gli apprezzamenti dei colleghi e i messaggi di affetto e incoraggiamento ricevuti per tutta la durata degli interventi”.

A seguire, proprio per ampliare e integrare l’approccio nutrizionale, il dott. Rossetto ha introdotto il primo dei relatori, il dott. Angelo Vetralla, osteopata, docente di Neuroanatomia, che ha aperto la sessione scientifica con una lezione sulla gestione dell’infiammazione, in una relazione integrata tra osteopatia e nutrizione. Il dott. Vetralla sarà con noi anche il 13 aprile, quando incontreremo tra gli sport “il Basket” in quanto osteopata del Varese.

A seguire è intervenuto Il dott. Alessandro Colletti, biologo e ricercatore che, proseguendo sul tema riguardante la gestione dell’infiammazione e della immunonutrizione, ha relazionato in merito a questo aspetto, dandone i tratti distintivi e le peculiarità legate all’ambito sportivo, sottolineandone i tratti specifici, con un approccio basato sulle evidenze scientifiche.

È intervenuta, infine, la dott.ssa Sara Morana, che con uno speach sulle implicazioni fisiopatologiche tra sport e diabete, ha fornito uno spaccato sull’ambito patologico dei pazienti diabetici, soprattutto DB1, che in giovane età si trovano a trovare compromessi tra patologia e performance sportiva.

Da martedì 23 marzo, sempre alle 20.30 si proseguirà, con una serie di incontri che di volta involta affronteranno uno o più sport, con ogni serata un ospite un campione di sport per valutarne le peculiarità dell’approccio nutrizionale, dando modo ai colleghi di confrontarsi su casi specifici, interagendo e dando grande spazio alle domande della community, in vista del corso di formazione già preannunciato dal presidente D’Anna.

 

Rivedi la videoconferenza del 16 marzo 2021

Articoli correlati